HOME

 Newsletter


       


 Contatti





Acconsento al trattamento dei dati personali D.lgs. 196 30/6/03


 Esponi





Sfoglia


Acconsento al trattamento dei dati personali D.lgs. 196 30/6/03  




ART G.A.P. GALLERY
Modern & Contemporary Art
Via San Francesco a Ripa, 105/a
00153 - Roma - RM
Tel: 06.9360201
Fax: +391782742871
E-mail:
P. Iva 11254831008

eventi in corso

09 settembre 2019 | eventi in corso

TOTEM, personale di Gaia Adducchio in collaborazione con Luisa Briganti, venerdý 13 settembre

Da venerdì 13 settembre a mercoledì 18 settembre, presso la Galleria ART G.A.P., in Via San Francesco a Ripa 105/a, Roma, TOTEM  personale di Gaia Adducchio.

 

TIPOLOGIA: Mostra personale

INAUGURAZIONE: 13 settembre 2019 ore 18.30

DATE: 13 – 18  settembre 2019 

LUOGO: ART G.A.P. Gallery (ROMA)

CURATORI: Beatrice Luzi

ARTISTA: Gaia Adducchio in collaborazione con Luisa Briganti

In occasione della riapertura della stagione espositiva, l’Art G.A.P. Gallery è lieta di presentarVi TOTEM, mostra personale della fotografa GAIA ADDUCCHIO in collaborazione con la direttrice del CSFAdams LUISA BRIGANTI, a cura della storica dell’arte BEATRICE LUZI.

Formatasi presso il Centro Sperimentale di Fotografia Adams di Roma -sponsor tecnico dell’evento-, Gaia Adducchio è un fiore all’occhiello della fotografia d’autore contemporanea, in Italia e all’estero. Tra le più importanti rassegne cui ha preso parte, ricordiamo le recenti edizioni del “Prague Photo” ed “Emerging Talents” e l’attende, in ottobre, il “Salon d’Automne” di Parigi.

Adducchio lavora esclusivamente su pellicola e ha realizzato personalmente gran parte delle stampe fotografiche in mostra.

Così, la perizia artigianale della stampa fine art conferisce matericità e consistenza a immagini dotate di grande carica evocativa. Come una creatura vivente, ogni fotografia porta “geneticamente” i segni dell’alea che, nel gioco di sovrapposizione fra le diverse esposizioni del negativo, introduce nel testo visivo un’interferenza che tramuta la “bella immagine” in un enigma senza soluzione. Le serie fotografiche Naked she, Étoiles e Ritratti di famiglia esprimono un paradigma di forte coerenza formale e concettuale in cui gli elementi semiotici corpo - maschera - muro compongono un articolato trilemma esistenziale.

In qualità di espressione particolare con una speciale nomenclatura formata da nomi di animali e di piante, la quale è il carattere distintivo di correlazioni e opposizioni (C. Lévi-Strauss), il totem simbolizza i moti dell’inconscio umano in forma visibile, attestandone il senso di appartenenza a livello individuale e collettivo. Similmente, le figure stranianti e iconiche concepite dall’autrice assurgono a personale sistema simbolico di riferimento che rammenta, regola ed esorcizza le profondità della psiche, riscattando eroticamente quel senso della fine che tutto pervade.

 

Gaia Adducchio – Biografia

 

Nel 2004 Gaia Adducchio studia regia alla scuola nazionale di cinema di Praga (FAMU). Dopo aver conseguito importanti premi per lavori sia di finzione che documentaristici ottiene due finanziamenti del MIBACT: nel 2009 per la realizzazione di un documentario e nel 2010 per lo sviluppo di un lungometraggio. Dal 2013 studia fotografia al CSF Adams di Roma. Nel 2015 realizza la sua prima regia teatrale “Il giuramento” presso il Teatro Studio 1, sempre a Roma. Nel 2016 segue il laboratorio permanente per drammaturghi, presso il teatro Atir Ringhiera di Milano.

Sempre nel 2015/16 vince una residenza artistica presso il CSF Adams e realizza il suo primo progetto fotografico analogico “Ritratti di famiglia” che debutta al Pargue Photo 2016. “Ritratti di famiglia” vince una menzione speciale alla prima Biennale di Arte Moderna di Perugia (2016); è esposto nella collettiva “Woman’s essence” di Parigi, nella collettiva “Portraits without faces” presso Ph21 Gallery, a Budapest, Ungheria ed è parte della mostra itinerante “ExpoPhoto 2017 – Italy: taste of beauty” a Roma, Lishui - Cina,

Napoli, Milano, Torino.

“Naked:#she”, secondo progetto fotografico di ampio respiro, viene esposto al Prague Photo 2017; nella collettiva “We Contemporary” organizzata da Musa International Art Space, in mostra a Roma e a Kiev, Ucraina; nella collettiva d’arte contemporanea EOS presso la galleria MPGArt a Vittoria, Ragusa; rappresenta la fotografia italiana nel mondo alla 17ma Mostra Internazionale d'Arte Fotografica (CIPAE), durante il China International

Photographic Art Festival a Zhengzhou - Henan – Cina; è fra i progetti in mostra durante Emerging Talent 2018/19.

“Étoiles”, suo terzo progetto, debutta al Prague Photo 2018, partecipa all’ottava edizione di Cascina Farsetti Art, presso Palazzo Velli Expo. Nel settembre dello stesso anno due sue pubblicazioni autoprodotte vengo selezionate per partecipare al Funzilla - Rome Photozine Festival. A febbraio 2019 sempre “Étoiles” è in mostra al Grand Palais di Parigi in occasione della kermesse Salon Comparaisons.

Nel marzo 2019 realizza la sua prima mostra personale presso Kromart Gallery, a Roma.

A maggio una selezione da “Naked:#she” viene esposta in occasione della mostra d’arte “Secondo Natura” a Palazzo Spadaro, Scicli, Sicilia, mentre il suo più recente progetto “Polaroid blooming – Polaroid in fiore” debutta al Pargue Photo 2019.

Nell’agosto dello stesso anno “Étoiles” è parte della collettiva curata dal Dott. Carlo Gallerati per la Galleria Gallerati presso Forte Marghera, a Venezia.

Ad ottobre 2019 una selezione da “Étoiles” è in mostra al Salon d’Automne di Parigi.


sviluppo e realizzazione grafica a cura di Raffaele Verna